IN 6 MILIONI BALLANO CON KASPAR HAUSER In evidenza

Siamo nell’era dei virus. O meglio, dei virus delle immagini, delle connessioni, delle forme di comunicazione che mutano, si ibridano, trovano nuovi contesti e assumono significati inattesi. È l’epoca del meme, dell’ironia web declinata in mille forme e dalle incontrollabili e inattese destinazioni. Capita così che un giorno scopri che la scena di un film, per forza e per scelta squisitamente autoriale, "da intenditori", "da andarsi a cercare”, venga vista da quattro milioni di persone in poco più di quattro giorni.

La leggenda di Kaspar Hauser, film di Davide Manuli del 2012, prodotto da Blue Film e Shooting Hope Productions, è diventato nelle scorse ore un piccolo grande fenomeno virale su Facebook. La pagina facebook SKO4 – Electronic Events, che fa riferimento a un’agenzia di organizzazione di eventi ucraina, una pagina con un seguito di meno di 30.000 fan, ha pubblicato lo scorso 3 marzo un video estratto dal film di Manuli, una scena in cui Lo Sceriffo (Vincent Gallo) insegna a Kaspar Hauser (Silvia Calderoni) a fare il Dj. Protagonista assoluta la musica techno di Vitalic, autore della colonna sonora originale del film. La didascalia scelta per il video è “Abbiamo la musica. La musica è tutto”. Pronti via, il seguito della pagina, che poco sa di Vincent e Silvia, del film e di Davide Manuli, apprezza l’invito al ballo e condivide, lika, commenta, tagga gli amici discotecari. Russi e non solo, il video vive di vita propria, sfonda i bacini di utenza di una pagina di normale traffico e spopola sul web. Il contatore ha ormai superato i 5 milioni di visualizzazioni

 

Мы есть музыка, а музыка - это все

Pubblicato da SKO4 - Electronic Events su Giovedì 3 marzo 2016

 

Lo scrittore Giuseppe Genna, che ha collaborato al film scrivendo il “Monologo del prete” per il personaggio di Fabrizio Gifuni, ha salutato la notizia con un breve post sul suo blog: “non ho mai visto, per un’opera d’arte, 3 milioni e mezzo di visualizzazioni in tre giorni”.


La scena in questione è stata la prima a essere girata sul set in Sardegna nel maggio 2012. C’era un vento a 30 nodi sulla spiaggia quel giorno e non ci si riusciva a parlare a un metro di distanza. L’audio della scena è in presa diretta, la musica è stata diffusa dalle enormi casse della scenografia, così che gli attori potessero sentire bene i suoni su cui ballare. Davide Manuli diede un’unica istruzione, ballate, e tutti i movimenti sono stati improvvisati sul momento da Vincent Gallo e Silvia Calderoni.
 
Qualche giorno dopo, una nuova clip pubblicata sulla nostra pagina Facebook ha raccolto anch'essa straordinario entusiasmo da tutto il mondo. Il video è ormai prossimo a toccare quota 1 milione di visualizzazioni.
 
 
 
 
Per chi volesse vedere il film, oltre ad acquistare il Dvd distribuito da Cecchi Gori Home Video, ha un’occasione speciale il prossimo 19 marzo a Roma. La leggenda di Kaspar Hauser sarà proiettato al Palazzo delle Esposizioni, a ingresso gratuito e alla presenza del regista, nell’ambito della rassegna “CINEMENTE. La memoria del futuro”.

Video

Ultima modifica ilLunedì, 14 Marzo 2016 12:22
  • Vota questo articolo
    (5 Voti)
  • Pubblicato in Recensioni
  • Letto 9315 volte
Giacomo Lamborizio

Giacomo Lamborizio (1987), giornalista pubblicista, è laureato in Cultura Editoriale presso la Statale di Milano. Nel 2007 è tra i fondatori di Paper Street, rivista online di informazione culturale di cui attualmente è Vice direttore e responsabile della sezione cinema. Ha lavorato a produzioni di cortometraggi e videoclip indipendenti, collaborato con Editrice il Castoro, scritto per il blog Biennale Theatre Community della Biennale di Venezia. Ha curato, con Lucio Laugelli, il volume "100 registi per cui vale la pena vivere", in corso di pubblicazione presso Falsopiano. Collabora con Blue Film dall'ottobre 2014.

Sito web: https://twitter.com/g_lamborizio

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Latest News

Twitter