Seguimi è il film di apertura della prima edizione di Umbrialand Festival

Il prossimo 11 dicembre alle 18.15 presso la Sala dell’Orologio di CAOS Centro Arti Opificio Siri di Terni sarà proiettato Seguimi (In My Steps), il nuovo film di Claudio Sestieri come film d’apertura della prima edizione dell’Umbrialand Festival di Terni, a cura di Roberto Vallerignani. Il film è presentato in concorso nella sezione Indie Film Fest. Alla proiezione saranno presenti il regista Claudio Sestieri e la protagonista Angelique Cavallari.


Questa la presentazione del festival:
Umbrialand è un nuovo progetto appassionato e ambizioso che tende a dare visibilità a giovani artisti provenienti da tutto il mondo, cercando, allo stesso tempo, di promuovere il territorio della regione Umbria. La nostra idea è quella di non fermarci alla passarella mediatica, ma di offrire una vera e propria opportunità ai partecipanti, realizzando, con la prima edizione di Umbrialand, un evento in grado di gettare, tra l’altro, uno sguardo trasversale sul ricco fenomeno produttivo del cinema indipendente. Umbrialand non sarà riservato solo a operatori del settore o a professionisti del mercato, ma coinvolgerà il pubblico con eventi, rassegne, scambi culturali; sarà anche dibattito, formazione, possibilità di crescita economica, sviluppo.


Seguimi (titolo internazionale In My Steps) è un film di Claudio Sestieri, scritto con Patrizia Pistagnesi, prodotto da Blue Film, Eur Film e Green Film, in coproduzione con la società spagnola Gris Medio. Il film sarà distribuito da Stemo Production mentre la distribuzione internazionale è affidata alla TVCO. Nel cast Angélique Cavallari, Maya Murofushi, Pier Giorgio Bellocchio, Antonia Liskova, Marina Esteve e Jose Maria Blanco. Il film è stato girato a Matera e Barcellona.


Marta Strinati, una tuffatrice olimpionica, dopo essersi seriamente infortunata in piscina, si ritrova sola e disorientata. Lascia Barcellona e si trasferisce in un’antica città italiana, affacciata su una natura selvaggia. Marta riapre la casa-studio di suo padre, un pittore morto poco tempo prima, e incontra Sebastian, uno dei tanti artisti del borgo, uomo e pittore dal carisma indiscutibile, dal carattere magnetico, ombroso. Durante una mostra scopre i suoi dipinti, tutti ispirati dalla stessa Musa, una ragazza giapponese perturbante che subito le ispira un forte senso di dejà vu. All’improvviso, la modella dei quadri è al suo fianco, ed è chiaro da subito come questa misteriosa ragazza orientale avrà un impatto decisivo sulla sua vita… L’incontro con Haru, la modella di tutte le tele iperrealistiche della mostra, si trasforma infatti per Marta in una relazione di cui non può fare a meno, una sconvolgente ossessione fisica e mentale. Un caso estremo di Sindrome di Stendhal, o solo un amore forte come la morte?...

Leggi tutto...

Tina Guo al lavoro per le musiche di SEGUIMI

Il cast artistico di Seguimi, il film di Claudio Sestieri attualmente in fase di post-produzione, accoglie una nuova collaborazione internazionale di straordinario valore. La violoncellista americana di origine cinese Tina Guo è infatti al lavoro, a Los Angeles, per la registrazione delle parti di violoncello al fianco di Marco Werba, compositore delle musiche originali del film.

Tina Guo è una virtuosa del violoncello acustico ed elettrico nota in tutto il mondo. Nella sua carriera può contare collaborazioni di altissimo livello sia nel mondo delle musica - che abbraccia in una varietà di generi dalla Classica al Metal - che nel cinema. Una carriera all’insegna dell’esplorazione musicale, artistica e tecnologica, tra spettacoli dal vivo e arti visive. Collaboratrice d’eccezione da tempo di Hans Zimmer (un Oscar e nove nomination) che l’ha voluta anche per le musiche di Interstellar di Christopher Nolan.

Marco Werba è il compositore che ha sposato fin dall’inizio con entusiasmo il progetto di Seguimi, e da tempo sta lavorando alle musiche originali del film. E’ stato lui a contattare Tina per proporle di collaborare come solista al violoncello.

“La collaborazione con Tina è stata molto importante”, afferma Marco Werba, “Tina è una delle migliori violoncelliste al mondo e una grande artista. Le sue origini orientali si fondono e diventano quasi un tutt’uno con il personaggio di Haru (interpretato da Maya Murofushi N.d.R.), creando una identità musicale tra le due. Per me e per il regista Claudio Sestieri la presenza di Tina è fondamentale per la colonna sonora, dando spessore e accentuando la drammaturgia della musica”.

Tra Roma e Los Angeles possiamo vedere crescere una colonna sonora, ed ecco appunto Tina alle prese con il “remote recording”, l’incisione a distanza, delle sue parti soliste. Un’anticipazione esclusiva del lavoro dietro le quinte di Seguimi, che prosegue in vista dell’uscita nelle sale nel 2017. Tina Guo, al violoncello, per A Shade of Sadness, canzone originale di Marco Werba per Seguimi.

Tina Guo is an internationally acclaimed virtuoso acoustic/electric cellist, recording artist, and composer. With a multi-faceted career and mastery in a wide range of genres, her passion for musical exploration, artistic expression, and technology are expressed through live performance and visual media. Tina can also be heard as a featured soloist in many Blockbuster Film, Television, and Game scores. Marco Werba (award-winning OST composer) wanted her as solo cellist for the feature film Seguimi (Follow me) by Claudio Sestieri, coming up in 2017 (Blue Film Production). Here it is a short preview of her work. According to Werba, “Tina is the musical alter ego of Haru, one of the main characters of the movie. Her talent makes the drama more profound”.

Leggi tutto...

I protagonisti di Seguimi: Gianni Dorigo

Gianni Dorigo è l'artista le cui opere, realizzate appositamente per Seguimi, il regista Claudio Sestieri ha voluto utilizzare come suggestione visiva per dare corpo al lavoro di Sebastian (Pier Giorgio Bellocchio). Dorigo da sempre lavora con successo sulla contaminazione tra il linguaggio pittorico e quello cinematografico. "Come in una sala di montaggio" - ha scritto Gillo Pontecorvo - "Dorigo scompone, ridistribuisce, reimpagina il manifesto, imponendo così una nuova visione del film".

Il suo lavoro si può ben definire una “traduzione” di sequenze cinematografiche concentrate nell’atto unico, al tempo stesso lentissimo e istantaneo, della pittura.

Così Claudio Sestieri racconta l’incontro con l’arte di Gianni Dorigo e il suo ruolo nel film:

"Gianni Dorigo è un pittore di Firenze, un pittore molto particolare, molto singolare che in qualche modo si può inserire ancora nella scia del postmoderno perché lavora mixando fotografia e pittura e lavora sul citazionismo, il suo referente di fondo è il cinema. Avevo visto una sua mostra dedicata al cinema giapponese e quando già molto tempo fa è iniziata la preparazione del film ho pensato a lui come la persona che poteva realizzare i quadri della mostra dedicata esclusivamente a Haru. Abbiamo cominciato a ragionarci sopra, a creare un progetto, poi è partito dalle fotografie a Maya Murofushi. Solo vedendo ci si può rendere conto del tipo di figure che mette in scena. è stato un lavoro molto lungo, ha creato quindici quadri e una serie di copie rielaborate per esigenze di scena. Credo sia uno degli elementi fondanti del film, faccio fatica a immaginare la presentazione visiva di questa storia senza il suo contributo. Ha lavorato e faticato molto ma credo si sia anche divertito molto e in qualche modo anche lui si senta un po’ Sebastian".

Ecco un estratto dalle sua intervista sul set di Seguimi, al quale ha partecipato anche con un piccolo cameo.

Foto e video di Federico Tribbioli

Leggi tutto...

I protagonisti di Seguimi: Angélique Cavallari

Marta è una tuffatrice olimpionica che in seguito a un lutto si trasferisce in un piccolo borgo. Angélique Cavallari dà vita al personaggio di Marta donandole tutta la grinta e il nerbo dell’atleta, nei suoi occhi il riflesso di un dolore lontano e segreto, forse l’eco di una perdita, di un dramma. Del resto tutta la sua presenza sembra giocare sugli opposti: istinto e strategia, sfrontatezza e pudore, forza e languore. Una giovane donna già divisa a metà al suo interno e dunque quasi naturalmente pronta a specchiarsi e a perdersi nell’altra che incrocerà con lei lo stesso destino.


Dal set di Seguimi, il regista Claudio Sestieri ci presenta la sua protagonista:


“Angélique Cavallari, padre piemontese e madre bretone, residente a Parigi da più di vent’anni, forse è più un’attrice francese che italiana. Dopo aver visto qualche suo film e averla conosciuta bene ho avuto come l’impressione che fosse una donna su un confine, su un margine, che è qualcosa e contemporaneamente è qualcos’altro. Ho pensato quindi che potesse essere la giusta interprete del ruolo di Marta, la nostra tuffatrice ferita, che vive nelle sue emozioni e immaginazioni più che dentro la realtà. Abbiamo scommesso su di lei e questa scommessa pensiamo sinceramente di averla vinta.”


Ecco invece le sensazioni che questo film suscita ad Angelique come attrice

Foto e video di Federico Tribbioli

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Latest News

Twitter