Seguimi è il film di apertura della prima edizione di Umbrialand Festival

  • Pubblicato in News

Il prossimo 11 dicembre alle 18.15 presso la Sala dell’Orologio di CAOS Centro Arti Opificio Siri di Terni sarà proiettato Seguimi (In My Steps), il nuovo film di Claudio Sestieri come film d’apertura della prima edizione dell’Umbrialand Festival di Terni, a cura di Roberto Vallerignani. Il film è presentato in concorso nella sezione Indie Film Fest. Alla proiezione saranno presenti il regista Claudio Sestieri e la protagonista Angelique Cavallari.


Questa la presentazione del festival:
Umbrialand è un nuovo progetto appassionato e ambizioso che tende a dare visibilità a giovani artisti provenienti da tutto il mondo, cercando, allo stesso tempo, di promuovere il territorio della regione Umbria. La nostra idea è quella di non fermarci alla passarella mediatica, ma di offrire una vera e propria opportunità ai partecipanti, realizzando, con la prima edizione di Umbrialand, un evento in grado di gettare, tra l’altro, uno sguardo trasversale sul ricco fenomeno produttivo del cinema indipendente. Umbrialand non sarà riservato solo a operatori del settore o a professionisti del mercato, ma coinvolgerà il pubblico con eventi, rassegne, scambi culturali; sarà anche dibattito, formazione, possibilità di crescita economica, sviluppo.


Seguimi (titolo internazionale In My Steps) è un film di Claudio Sestieri, scritto con Patrizia Pistagnesi, prodotto da Blue Film, Eur Film e Green Film, in coproduzione con la società spagnola Gris Medio. Il film sarà distribuito da Stemo Production mentre la distribuzione internazionale è affidata alla TVCO. Nel cast Angélique Cavallari, Maya Murofushi, Pier Giorgio Bellocchio, Antonia Liskova, Marina Esteve e Jose Maria Blanco. Il film è stato girato a Matera e Barcellona.


Marta Strinati, una tuffatrice olimpionica, dopo essersi seriamente infortunata in piscina, si ritrova sola e disorientata. Lascia Barcellona e si trasferisce in un’antica città italiana, affacciata su una natura selvaggia. Marta riapre la casa-studio di suo padre, un pittore morto poco tempo prima, e incontra Sebastian, uno dei tanti artisti del borgo, uomo e pittore dal carisma indiscutibile, dal carattere magnetico, ombroso. Durante una mostra scopre i suoi dipinti, tutti ispirati dalla stessa Musa, una ragazza giapponese perturbante che subito le ispira un forte senso di dejà vu. All’improvviso, la modella dei quadri è al suo fianco, ed è chiaro da subito come questa misteriosa ragazza orientale avrà un impatto decisivo sulla sua vita… L’incontro con Haru, la modella di tutte le tele iperrealistiche della mostra, si trasforma infatti per Marta in una relazione di cui non può fare a meno, una sconvolgente ossessione fisica e mentale. Un caso estremo di Sindrome di Stendhal, o solo un amore forte come la morte?...

Leggi tutto...

I protagonisti di Seguimi: Angélique Cavallari

Marta è una tuffatrice olimpionica che in seguito a un lutto si trasferisce in un piccolo borgo. Angélique Cavallari dà vita al personaggio di Marta donandole tutta la grinta e il nerbo dell’atleta, nei suoi occhi il riflesso di un dolore lontano e segreto, forse l’eco di una perdita, di un dramma. Del resto tutta la sua presenza sembra giocare sugli opposti: istinto e strategia, sfrontatezza e pudore, forza e languore. Una giovane donna già divisa a metà al suo interno e dunque quasi naturalmente pronta a specchiarsi e a perdersi nell’altra che incrocerà con lei lo stesso destino.


Dal set di Seguimi, il regista Claudio Sestieri ci presenta la sua protagonista:


“Angélique Cavallari, padre piemontese e madre bretone, residente a Parigi da più di vent’anni, forse è più un’attrice francese che italiana. Dopo aver visto qualche suo film e averla conosciuta bene ho avuto come l’impressione che fosse una donna su un confine, su un margine, che è qualcosa e contemporaneamente è qualcos’altro. Ho pensato quindi che potesse essere la giusta interprete del ruolo di Marta, la nostra tuffatrice ferita, che vive nelle sue emozioni e immaginazioni più che dentro la realtà. Abbiamo scommesso su di lei e questa scommessa pensiamo sinceramente di averla vinta.”


Ecco invece le sensazioni che questo film suscita ad Angelique come attrice

Foto e video di Federico Tribbioli

Leggi tutto...

I protagonisti di Seguimi: Maya Murofushi

A interpretare Haru, la modella giapponese coprotagonista di Seguimi, è la poliedrica Maya Murofushi, conosciuta in Giappone come attrice di teatro, cinema e tv, modella, danzatrice e cantante. Per il cinema, ha girato soprattutto action movies e l'opera prima della regista italiana Alessandra Pescetta, La città senza notte. Maya, proveniente da una famiglia di artisti, ha studiato Filosofia a Siena, dove è stata scoperta e lanciata come modella, parla fluentemente cinque lingue.


Abbiamo deciso di puntare su di lei e sul suo sguardo perché crediamo sia in grado di mixare le ragioni del linguaggio verbale con quelle dell’espressione fisica, e di garantire così la miglior resa possibile delle due attitudini caratteristiche di Haru: la gestione perfetta del proprio corpo, e la capacità di conservare sempre e comunque, nei suoi comportamenti, un margine di mistero.


Ecco come Claudio Sestieri ci racconta la ricerca, e la scoperta, della sua Haru:


“Provate a cercare un’attrice giapponese che sia brava, bella, colta, sensibile, che parli bene italiano e abbia l’esperienza necessaria per interpretare un ruolo difficile e insolito. Quando l’avete trovata, si chiama Maya Murofushi. Non è stato semplice tant’è che mentre preparavamo il film cominciavo ad aver paura che non l’avremmo trovata. Alla fine abbiamo avuto la fortuna di trovare un’attrice e modella che da poco tempo viveva in Europa. Le abbiamo fatto un provino e da quel giorno ho sentito che finalmente avevamo trovato la nostra Haru. Ed è bello dire oggi che il mio parere e la mia prima impressione sono stati confermati da tutta la troupe. Lei è veramente il nostro personaggio, è brava e buca lo schermo. Credo sarà veramente una scoperta per il pubblico italiano.”


Anche lei si è sottoposta al nostro rito della domanda sulle sensazioni suscitate da questa storia:

Foto e video di Federico Tribbioli

Leggi tutto...

I protagonisti di Seguimi: Antonia Liskova

Antonia Liskova in Seguimi è Muriel, la sorella di Marta, la protagonista interpretata da Angelique Cavallari. È una ricercatrice scientifica, colta, razionale, controllata. Arrivata in Italia a 18 anni, Antonia è un volto noto e apprezzato sia in ambito televisivo, con la partecipazione a numerose fiction di grande successo di pubblico (ricordiamo Tutti pazzi per amore, Il commissario Montalbano, Solo per amore, Sospetti, Incantesimo), sia nell’ambito del cinema d’autore. Nel 2008 ha vinto il Nastro d’Argento Europeo ed è stata nominata come Miglior attrice protagonista ai David di Donatello per il suo ruolo in Riparo di Marco Simon Puccioni. Nel corso della sua carriera ha collaborato con registi come Liliana Cavani, Carlo Verdone, Giuseppe Piccioni, Paolo Genovese, Giovanni Veronesi.


Il regista Claudio Sestieri ci racconta così il personaggio di Muriel e l’attrice che gli ha dato vita:


“Il personaggio interpretato da Antonia introduce nel film il principio di realtà e diventa il medium attraverso cui gli spettatori possono cercare di capire che cosa è successo fino a quel momento e qual è il mistero che si nasconde nella nostra storia. Antonia è un attrice perfetta perché non solo è adatta al ruolo che interpreta ma unisce professionalità assoluta con una dose di invenzione e di creatività. Non mi capitava da molto tempo, dal set di Barocco con Ottavia Piccolo, di trovare un’attrice così altruista, così disponibile nei confronti degli altri e del film che interpreta.”


Anche a lei abbiamo chiesto in una pausa delle riprese di evocare le sensazioni che le trasmette la storia.

Foto e video di Federico Tribbioli

SPANISH VERSION

En Sígueme Antonia Liskova es Muriel, la hermana de Marta, la protagonista interpretada por Angelique Cavallari. Es una investigadora científica, culta, racional, controlada. Llegando a Italia a los 18 años, Antonia es un rostro conocido y apreciado tanto en el ámbito televisivo, con la participación en numerosas series de gran éxito de público (recordemos Todos locos por amor, el comisario Montalbano, sólo por amor, sospechas, Hechizo), tanto en el ámbito del cine de autor.
En 2008 ganó el Nastro d'Argento europeo y fue nominada como mejor actriz protagonista de los David de Donatello por su papel en refugio de Marco Simon Puccioni. Durante su carrera ha colaborado con directores como Liliana Cavani, Carlo Verdone, Giuseppe Piccioni, Pablo Genovese, Giovanni Veronesi.

El director Claudio Sestieri nos relata así el personaje de Muriel y su motivación por la elección de la actriz que le ha dado vida: "El personaje interpretado por Antonia introduce en la película el principio de realidad y se convierte en el medium a través del cual los espectadores se pueden acoger para comprender qué ha sucedido hasta ese momento y cuál es el misterio de nuestra historia. Antonia es la actriz perfecta no sólo porque es la más adecuada para el papel que interpreta, sino que une profesionalidad absoluta con una dosis de invención y creatividad. Hace tiempo que no me pasaba Ottavia Piccolo, desde el set de Barocco, de encontrar una actriz tan altruista, tan disponible y dispuesta en relación a los demás y la película que interpreta."

También a ella le hemos pedido en una pausa del rodaje evocar las sensaciones que le transmite la historia.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Latest News

Twitter